Archivio mensile:novembre 2011

Baci Perugina telematici

Standard

(attenzione: contiene un post dai toni polemici! L’autore si scusa in anticipo, ma non trova altre parole)

Non so voi, ma a me certi blog letterari risultano particolarmente indigesti.

Non riesco a reggere molte piazze telematiche, blog e forum dove tutti sono grandi autori, in cui si crede (si pretende?) di fare poesia e di descrivere in modo (para)poetico e (para)elevato i grandi sentimenti che muovono l’umanità. Rompe violentemente i coglioni, più nello specifico, l’eleganza affettata e di maniera che pervade alcuni di questi tentativi poetici, che puntano a legittimarsi come specchio dell’umano sentire e in realtà, ammesso e non concesso che rispecchino qualcosa, veicolano solamente i (finti) drammi interiori di intellettuali di sinistra, area PD-Repubblica-Popolo viola e relativi gruppi su Facebook, che giocano a fare i Baudelaire de noantri. E francamente, ad un vecchio lupo di mare simil-bolscevico con derive strutturaliste come il Tonno che fuma, la cosa non va giù.

Come esorcizzare allora la bile incipiente che assale quando si leggono dette poesie d’amore, quando i pixel vengono indebitamente occupati da sinestesie a buon mercato e figure retoriche tagliate con la mannaia? Semplice, con il ricorso alla parodia. Ed è proprio per questo che pubblico queste due poesie d’amore, scritte alla maniera di molti sedicenti poeti telematici che mischiano con imbarazzante agilità registri linguistici ed immagini paurosamente eterogenee in un mix orripilante. A  voi!

Francobollo (c)ostruttivo

Ti mando una e-mail

È tanto che non ti

scrivo

e lecco il francobollo

della malinconia

e l’amore

e il sentimento

e dei poeti

il cimento

io mento

momento

non funziona la catena

e l’amore

non passa

stronzo che intasa il water

Marrone 

La vita è amore

Amore

è come scatola di

cioccolatini

in cui non sai cosa ti può capitare

Può capitarti anche

il cioccolatino gusto merda

ma qualsiasi cosa ti

capiterà

sarà pur sempre un cioccolatino

e il tuo

marrone

aroma

il profumo del concime appena sparso

che sentono coloro che

amavano

amavan

amava

amav

ama

am

a

am

ama

amav

amava

amavan

amavano

amavanoi

avevo bisogno di una lettera in più

per dirti che sei

come la i in amavano

non c’entri proprio un cazzo

(grazie a Carlo per la collaborazione)

Radiohead

Standard

Prima di dare il via alla vena polemica che mi scorre oggi nelle vene, mi date qualche titolo di brani dei radiohead che son proprio bellissimi? Insomma il loro capolavoro, quello che ha fatto finire i biglietti in 15 ore.

… che sarà un mio limite, ma pescando a caso su tutube, proprio non riesco a beccarli!

EDIT: Ecco le prime segnalazioni:

Lucky
No surprises
Paranoid Android
Airbag
1+1=5
exit music
There There
karma police

Su da doss

Standard

Qualcuno dice che la devo smettere di avere un preferito per ogni stronzata di categoria, tipo il lato di cinema preferito e il supermercato tunisino preferito.

Però ieri passavo davanti al mio supermercato tunisino preferito, e pensavo a quelle conversazioni che mi piacciono tanto.

Della serie

Premesso che non sono razzista, lungi da me, che una volta ho fatto l’elemosina al semaforo, ho un bongo a casa, Obama mi sta simpatico e Will Smith mi fa anche un certo sangue..
..però i cinesi..
.. i rumeni..
.. i rom..
.. i musulmani..
sono una cosa a parte. Che se vieni a casa mia devi stare alle mie regole. E le regole vogliono che non puoi mica pregare chi vuoi, vivere dove vuoi e svolgere il lavoro che vuoi.

Fila.


e mi sono chiesta:

che fine ha fatto Piergianni Prosperini? 

[Segue breve ma esaustivo video per chi non lo conoscesse]

Ho chiesto a Google.

Pier resta in carcere, tra le accuse di corruzione e truffa aggravata, anche la gestione di un traffico d’armi in Eritrea. E un nuovo processo è stato disposto per lui un mesetto fa.

Vai Piergianni!

E così il mondo mi è sembrato un po’ più logico, che in questo periodo non mi sembra mica tanto così.

Lulu

Standard

Oggi mi sento polemico! Più del solito perlomeno.

Ma sopratutto perché ho ascoltato questo:

… celebrato come il cd dell’anno, non solo è peggio di tanta roba che esce, ma è addirittura peggio di qualsiasi cosa che si suonasse nelle cantine quando avevo 14 anni.

I Metallica sono bolliti da anni, ma vabbè io non li ho mai apprezzati fino in fondo. Lou Reed poverino, prima di perdere la sua reputazione dovrebbe godersi la sua bella pensione, lui che può.

Ma se uno non c’ha niente da dire, ma proprio niente, cosa parla a fare?
No, perché se davvero pensano di aver scritto una cosa bella, bisognerà pure dirglielo, eh!?

GoogleuroZone

Standard

Anzi tutto oggi google ha aperto alle aziende. E’ nata la possibilità di creare delle pagine su Plus. Funzionerà? Bah!

Finita la comunicazione di servizio, e dopo aver invocato il nome di ultra e di nightcrawler a gran voce, perché qui mi sento solo, voglio portarvi a conoscenza, nella giornata in cui B. forse si appenderà al cappio, delle conversazione in coda al GS – che in realtà è diventato Familia, ma nei nostri cuori rimarrà sempre GS-.

Tizia 1, Tizio 1, Me.

Tizia 1: ” Ma hai sentito che cosa ha detto la Mussolini oggi appropositodell’euro? Come parla bene”
Tizio 1: “Veramente non proprio”
Tizia 1: “Massì, che la colpa è tutto di quel Prodi, maledetto. Visto ora l’inghilterra come sta bene? E la Svezia?”.

Me ride.

Tizia 1: “Eh, senza che ride, è proprio così!”

Già, è proprio così!