Voglio diventare DJ

Standard

Ho già il nome pronto: Dj Megaloop.

O forse è troppo difficile. Vabbé piano piano, lo affinerò.

Ieri sono andato su un sito di strumenti musicali. Ho iniziato a vedere quanto potrebbe costarmi diventare dj.
Diciamo che stando larghi avrei circa 1000 Euro di spesa.
Diciamo che venendo tutti i miei spartiti ci son dentro. Se poi vendessi tutto l’armamentario potrei competere con qualche discoteca di Milano Marittima – che detto tra noi, non capisco cosa ci azzecca Milano se non è in Lombardia-.

Mi occorrerebbero un mixer ed un piastra per i cd, un paio di microfoni, un paio di cuffie. Per Hit Mania Dance penso di potermela cavare scaricando e masterizzando tutto e per le casse direi che si recuperano facilmente.
Per diventare Dj basta il tempo di andare all’ufficio postale e caricare la mia postepay ed attendere che Bartolini consegni.

Diciamo che ci sono un sacco di vantaggi. Per esempio in una festa dove sei dj puoi far fare a quelle persone lì in pista quello che vuoi, tanto son inebetiti. Immagino se durante un concerto gridassi “…ed ora alzate le braccia e baciate il vostro vicino!

Poi poco importa se lo studio di chi suona davvero, e non si limita ad attaccare la spina in una presa, è una cosa seria che porta via tempo ed energie… i soldi che tu guadagnerai saranno sempre meno, l’attenzione che desterai sarà sempre meno e la considerazione pressoché nulla. Perché il musicista non è un lavoro, ma il Dj sì.
Poco importa se per immergersi in un brano devi studiare la storia di quel periodo, non solo musicale, non solo estetica. I soldi per il tuo biglietto non li pagherà nessuno.
Poco importa se ciò che suono è parte di un percorso artistico pensato, studiato nei minimi dettagli, che costa dolore e fatica, sudore nell’essere scoperto, accettato, preparato con onestà verso se stessi ed il pubblico.
Chi ti verrà a sentire sarà sempre meno coinvolto. E sopratutto non alzerà le mani al tuo comando.

Se poi vogliamo paragonare intrattenimento con intrattenimento il dj vince comunque. E poi importa se spingere play ed abbassare un volume è poco impegnativo anche solo rispetto a collegare la testa alla cassa con la giusta impedenza. Poco importa, loro avranno sempre più approvazione e stima di voi.

Ricordate, quando andate a qualche festa e finanziate il diggei di turno che state ammazzando tutto questo. Piano piano, poco per volta, un po’ per uno, ma lo state ammazzando.
Non che per voi sia una gran perdita, eh!

Annunci

»

  1. Orgogliosamente non ho mai finanziato uno di questi mostri. Ed anzi ogni volta che osavano pronunciare la frase “…stasera vado a SUONARE in quel locale…” li ho sempre aggrediti verbalmente (anche se il desiderio dell’aggressione fisica ……. va bè…..).
    Un certo “R. Schumann” scrisse delle regole di vita musicale…. vediamone insieme la n°17…. “Non devi in alcun modo diffondere le composizioni brutte, anzi devi contribuire con tutte le tue forze a tenerle fuori dalla circolazione: non devi suonarle affatto, e neppure ascoltarle, a meno che ti costringano a farlo”.
    Dice tutto.

  2. Schumann è risaputo che era un grande! Devo dire che i suoi scritti sono qualcosa che i musicisti dovrebbero conoscere meglio, ci sarebbe di che imparare. A livello profondo, si intende!
    Per i curiosi, esiste una vecchia raccolta di scritti di S., edita da Einaudi, intitolata “La musica romantica”: chissà se esiste ancora in commercio! Io per fortuna l’ho “ereditata” dalla biblioteca di famiglia e campeggia regolarmente sullo scaffale sopra al mio letto.
    L.

  3. Pingback: Di rock, rivoluzioni e tempi dispari « Gruppo Abeliano

  4. Aggiungo un’altra osservazione su alcuni dj, che pigiano tasti a caso su apparecchiature di cui non conoscono praticamente nulla. Come mai NESSUNO sa indossare correttamente una cuffia??????

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...