Caparezza in concerto

Standard

Sono uscito vivo da quella bolgia e come promesso ne parlerò un po’.

Mi è piaciuto? Sì, abbastanza.
Si sentiva bene? Sì, abbastanza.
Ti sei divertito? Sì, abbastanza.
Lui dal vivo è un figo? Sì, moltissimo.

Vediamo di espandere un po’ i concetti.
Come molti sapranno sono partito un po’ scettico, non perché Caparezza non mi piacesse, ma perché la sua musica mi stanca presto e sopratutto perché il tasso dei bimbiminkia k sapevo essere un infinito di ordine troppo elevato e questo mi infastidiva non poco.

E ti sei sbagliato? No affatto. Infatti il pubblico è stato tra i peggiori che io abbia mai incontrato. E la finisco qui!

Caparezza era abbastanza in forma, non ha sbagliato nulla ed ha presentato uno spettacolo -inteso sia come musica che come scenette- divertente e sofisticato. Lui è un personaggio in grado di dire cose pesantissime con una leggerezza ed un’ironia dir poco geniali ed è in grado di prenderti per il culo davanti, facendoti anche divertire.
Anche la band ha suonato quasi tutto -anche se con il sospetto ausilio di basi- e tutto molto bene -piccole riserve sul secondo cantante, che pare capitato in una giornata no- . Si sono anche lasciati andare al gioco e lo spettacolo offerto è stato gradevole e molto coinvolgente -e lo dice uno che non è che si lasci coinvolgere facilmente -.
La scaletta sostanzialmente non è stata male, ma si poteva far meglio. A me il cd nuovo, musicalmente, non mi piace moltissimo ed ha fatto da quest’ultimo quasi tutte le tracce, tralasciando dai vecchi alcune perle come Nessuna razza e Il secondo secondo me che sicuramente avrebbero funzionato di più.

Piccolo parentesi. Ma come cazzo è che la scaletta si sapeva in anticipo? Cioè, dico io, ma un minimo di hype per sapere cosa suona ce lo potevano per venire? Quella di render nota la scaletta, che a quanto ho capito veniva direttamente dal suo tour manager – se non è così mi cospargo il capo di cenere- è una scelta piuttosto discutibile che personalmente ho gradito poco. Chiusa piccola parentesi.

Dicevo, le tracce del cd nuovo funzionano meglio dal vivo di quanto non facciano nel cd, ma quelle che per me son brutte, anche con quel quid in più, rimanevano brutte. Pazienza.
Canzoni come Eroe, Non siete stato voi, purtroppo, dal vivo, funzionano male. Non hanno la stessa carica che sul cd, per quanto nel contesto melfitano, date le recenti vicende della Sata, e la conseguente dedica di Caparezza, le ho apprezzate lo stesso, ma più a livello affettivo che di sostanza. Brutto arrangiamento il primo, brutta resa il secondo.

Piccola parentesi due – poco poco polemica. Mi è spiaciuto vedere del populismo in questo concerto. Non da parte di Caparezza, che è troppo intelligente per cadere in queste banalità, ma da parte del pubblico. La critica sociale e politica è molto più fine ed importante dell’appartenenza partitica, ridurre i suoi testi ad un mero Berlusconi Vs Il resto mi è parso fuori luogo e di cattivo gusto.
Su come invece il pubblico ha reagito all’attacco -nemmeno tanto velato- ai social networks invece non mi pronuncio. Anzi, dopo questo Caparezza mi piace ancora di più! Chiusa piccola parentesi due – poco poco polemica.

Il sound globale era buono ed i livelli accettabili. La voce sempre ben scandita e comprensibile. Unica nota dolente la batteria che all’inizio mi è sembrata pessima -anche se la mia non era la posizione ottimale-. Purtroppo da un certo momento in poi qualcosa è cambiato e l’audio è peggiorato, rimanendo sempre più che accettabile, ma mi sarei aspettato un miglioramento.

Lo spettacolo a livello scenografico e a livello di proiezione mi è piaciuto tantissimo. Le luci sempre puntuali e mai invadenti accompagnavano in maniera ottimale i cambi di atmosfere e di ritmo. I video proiettati invece, nello stile di Caparezza, geniali.

In definitiva un buon concerto, che son contento di aver visto e nel quale mi son divertito anche molto, considerando che è stato anche piuttosto ordinato. La lucidità esecutiva di Caparezza è encomiabile e la resa dal vivo lo premia sicuramente più che nei Cd, pur con qualche limite. Se la scaletta fosse stata poco, poco diversa, allora sarebbe stato perfetto. Ma meglio così, almeno ho conservato un po’ di voce!

PS Se riesco, posto in questi giorni delle foto.

EDIT: Due cose che volevo dire a proposito di Caparezza che mi son dimenticato. Non ho mai visto un artista ringraziare per gli striscioni che gli vengono fatti. E non ho mai visto un artista sbeffeggiare dal palco i venditori ambulanti di magliette farlocche con la sue effige. Per me doppiamente grande!

Annunci

Una risposta »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...