Internet-recinto

Standard

Ne parlavo qualche giorno fa con il nostro cheerleader Nightcrawler- di cui abbiamo una diapositiva-. Ci interrogavamo sull’utilità oggi dei blog. Quanto effettivamente sono utili nella websfera da cui siamo ricoperti?

Io ne visito molti. Molti sono di fumettisti che o mettono in mostra le loro opere o scrivono pensieri sul fumetto in libertà, molti altri mi danno news. Alcuni sono di musica. Altri sono d’opinione.

Ma ha davvero senso ora il blog o esaurita la blog-mania ne risulta svilito anche il mezzo?

Adesso la giro a voi la domanda, sperando di rompere il silenzio nel quale (spesso) mi trincerate, anche perché mi interessa molto l’opinione di lettori (come me!).

Qual è il senso oggi del blog? Ne ha ancora qualcuno? O è superato, perchè magari lento e poco dinamico?

PS: A proposito di web mode. Non sono solito segnalare articoli, ma questo non vorrei passasse inosservato! Anche perché a scriverlo è qualcuno che ne sa senz’altro più di me in materia.

Annunci

»

  1. Forse va fatta un po’ di distinzione.
    Credi che il blog di Beppe Grillo (nel 2008 era nono tra i 50 blog più visitati AL MONDO) sia lento e poco dinamico?
    Il blog nasce ‘tematico’: il primo riguardava la ‘caccia’. E quella è la sua forma di maggior successo. A mio parere ha un alto potenziale di cui spesso si sfrutta solo una bassa percentuale.
    Come il forum. Medicitalia.it è un forum che risolve problemi reali tramite consulti dei medici più importanti d’italia, per non parlare di alcuni forum senza i quali non sarei riuscita a installare una ‘cippa’ su questo pc.
    Però c’è anche il Forum di Katia & Ascanio. Anzi, ci sono diversi forum di katia&ascanio, uomini & donne, e compagnia bella.
    Il blog aiuta il fumettista a farsi conoscere, a noi due di comunicare e la sua estrema facilità di utilizzo lo rende una bella e pura forma di democrazia.

    Per quanto riguarda l’articolo, è un po’ catastrofista ma molto interessante. Invece Nightcrawler me lo aspettavo un po’ più alto.

    • Ok mettiamola così: io sono decisamente a favore dei blog, quindi sfondi in realtà una porta aperta. Sono anche utente (oltre ad esserlo stato da sempre) di decine di forum (tematici e non) con all’attivo molti messaggi.

      Il problema è che adesso (basta guardare le classifiche wikio o le sole abitudini dei ggggiovani) il mezzo ( o i mezzi se ci vuoi mettere i forum) sono spesso snobbati o comunque rispetto ad anni fa hanno perso la loro potenza “comunicativa”, diciamo così.

      Per me non è così, tant’è che ne seguo molti, ma evidentemente è così su vasta scala. Da utente perchè accade questo?
      Davvero fb e i social network hanno fatto tutto questo male?

      PS Ovviamente dalla discussione si devono autoescludere i blog o i forum come quelli da te citati. Mi riferivo al web sano!

  2. Da utente mi sono appena connessa e ho aperto, d’istinto, 6 schede sul browser: 2 blog, 2 caselle di posta, 1 social network e il sito di 1 agenzia di stampa. Probabilmente, prima di disattivare la connessione avrò fatto in tempo ad aprirne altre 30. Alcune saranno linkate tra loro, altre mi verranno in mente, magari mentre studio. Tra queste ci saranno blog, forum, dizionari online, enciclopedie, articoli scientifici, etc…

    Ma questa sono io. Senza voler esagerare, e sempre per essere ottimista, almeno il 30% dei gggiovani di cui parli (quelli gggiovani dentro e fuori, non come me che lo sono solo fuori) accedono ad internet unicamente tramite social network e instant messaging.
    In questo senso sì, i social network hanno fatto male perchè magari qualche blog sarebbe più frequentato.
    Soprattutto il ‘blog insani’, credo.
    Credo anche che molti abbiano iniziato a frequentare il web solo dopo l’ avvento di FB.

    E’ come avere una Lamborghini per girare in cortile. Come avere 4 processori in parallelo per poi installare Windows Vista e usare solo Word. Cazzi loro. Il blog resta per chi lo vuole leggere. E non essendo un programma tv, non potranno eliminarlo dal ‘palinsesto’.

  3. Già, cazzi loro… internet però è di tutti ed ho visto cambiare troppe cose. Potrei sbattermene (in fondo io continuo con le mie solite web navigate “sane”) ma a volte mi vedo togliere il pavimento da sotto i piedi e così cerco di capire cosa spinge qualcuno a limitarsi a msn-fb-youtube-myspace …

    I blog non possono essere chiusi -anche se qualcuno ci ha provato- ma possono essere messi a tacere lo stesso, in maniera differente.

  4. Evviva! Internet è cambiato, il web è 3.0. E’ nato il cloud computing, il mash-up, grafica vettoriale scalabile. Per ogni servizio perso, chissà quanti ne devo scoprire.
    Non vedo l’ora di adattarmi ai cambiamenti.
    Mmmm inizio ad andare fuori tema.
    Cmq spero che lo sfoltimento dei blog sia solo una cosa sana, magari vinceranno i più forti, come è giusto che sia. E le informazioni su Katia e Ascanio saranno relegate al loro gruppo facebook.
    Però forse ti risolleverò il morale con questa http://www.mantellini.it/wp-content/uploads/2010/09/Blog-Growth.gif

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...