Comunità inconsapevoli .

Standard

Spesso mi ritrovo a dibattere con mistake89 sul “fenomeno facebook .”
Lui –l’avrete capito- è irremovibilmente ostile  al social network più famoso al mondo .
Io, seppur riconoscendogli dei limiti, lo ritengo un buon mezzo di comunicazione con ottime funzionalità .

Però non è di questo che voglio parlare . Delle cose belle di facebook parlerò forse un’altra volta .
Sempre che ce ne sia il bisogno .

Oggi, invece, voglio parlare di una delle cose brutte di facebook – una delle tante : sono obiettiva – .
Da qualche giorno – forse di più , io l’ho scoperto solo qualche giorno fa – è possibile aggiungere qualcuno ad un determinato gruppo anche se questo qualcuno non ne ha alcuna voglia .
Mi spiego meglio .
Su facebook è possibile aprire dei gruppi . Ogni gruppo vuol significare qualcosa . Ad esempio c’è il gruppo che si oppone al ritiro dell’Amuchina dal commercio piuttosto che il fomentato gruppo sostenitore di Vendola .
Insomma possiamo trovarne di tutti i tipi e in tutte le salse .
Di solito Tizio creava il suo gruppo già inizialmente supportato da Caio e Sempronio e insieme invitavano tipi come me ,  tonnochefuma o m.maulussene .
Dopo di che noi invitati valutavamo il gruppo , da chi fosse  formato , da quasi fossero i suoi ideali ,da  quali fossero le discussioni principali e dunque deliberavamo se quel gruppo meritava o meno la nostra appartenenza allo stesso .
E ci andava bene così . E mi andava bene così . Almeno .
Certo  c’era un gran dispendio di tempo .
Non era di certo facile mettersi a tavolino ogni volta e capire se quel gruppo era fatto per me .
Non era di certo facile entrar ambientarmi in quel gruppo e sostenerlo .
Però ripeto . Mi andava bene così .
Sarà anche perché le cose belle sono anche quelle più difficili .
E detto ciò non ho di certo scoperto l’acqua calda .

Però cosa ho scoperto qualche giorno fa ?  Che un qualsiasi pinco pallino può aggiungermi nel suo gruppo senza aspettare la mia conferma .
Come un pacco . Mi prende e mi mette nella sua stanza .
Ed io sono semplicemente uno dei tanti pacchi che è stato trattato così .
Altri dieci , cento , mille pacchi sono stati messi lì senza cognizione , senza criterio .
Pacchi , persone passive .
E così i nuovi gruppi saranno animati da persone inconsapevoli , senza ideali . Persone mute .
Sono davvero triste .
Triste ed arrabbiata .
Perchè così  mi sono ritrovata nel gruppo dell’estathè alla pesca quando io per tradizione sono da sempre sostenitrice dell’estathè al limone .

Annunci

»

  1. la vita è ingiusta. (verità ineluttabile)

    l’unica soluzione é denunciare il gruppo e costringere il simpatico amministratore a chiudere i battenti per qualche mese.
    segnalalo stanotte, così domani mattina, quando il sole illuminerà la sua testolina(piena di segatura) e accenderà facebook, non troverà un pacco,ma una simpatica mail che gli annuncerà la momentanea cancellazione del suo profilo.

    non sono vendicativa, semplicemente non mi piace lo sfruttamento, sia che si parli di estathè sia dei “simpatici” leghisti.

    detto questo credo che ci sia un’opzione che impedisce l’aggiunta senza scrupoli.

    buona serata,
    keep calm and carry on.

    m.malaussène

  2. È una parola! Quando tutti i propri amici comunicano prevalentemente via Facebook, rinunciare è difficile perché ci si sente tagliati fuori.
    Nel complesso, per quanto lo usi anch’io in modo massiccio, credo sia un’arma che più a doppio taglio di così non si può, anzi, lo vedo addirittura come un grave pericolo per chi, partendo dagli adulescentuli inesperti, non è sufficientemente “scafato” nella navigazione internet e rischia di essere preda della peggiore umanità!

  3. Lo so, si tratta di fare delle scelte in tal senso. Ovviamente ognuno è libero di accettare o meno…
    Sul fatto che sia un pericolo (spesso inconsapevole…) beh io lo dico da una vita … 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...