Essere o Diventare?

Standard

Follie da chirurgia plastica. E’ possibile?
Certo che sì. Gli esempi illustri sono tanti.

Ma oggi leggevo questa notizia:

Nefertiti non era così bella. La statua è stata ritoccata

Insomma chirurgia plastica anche sulle statue, non ci sarebbe nulla di male; in fondo era una regina, se lo poteva permettere. E poi la mamma di Tutankhamen se lo meritava di essere “la bella” per i millenni a venire.
Ma come glielo spieghiamo invece a Nileen Namita che per assomigliare a questa bella regina ha speso la bellezza di 300.000 Euro e circa 50 operazioni chirurgiche?

O vogliamo per caso parlare di Gavin Paslow che ha deciso di farsi impiantare due canini acuminati, la lingua biforcuta e, udite udite, le corna, pur di apparire simile al Diavolo? Ah già non è finita, il suo sogno ora è una coda vera – avrà fatto indigestione di Dragon Ball-.
Ha confessato però di esserci rimasto male perchè ora i figli lo schifano. Beh, chi non vorrebbe farsi un pranzo con Belzebù?

Certo, per fortuna la chirurgia plastica viene anche incontro a questioni ben più profonde. Zhao Gang ad esempio perse la moglie anni fa in un incidente stradale. Per non dimenticarsi di lei ha chiesto alla sua nuova compagna di sottoporsi a vari interventi per farla somigliare alla sua moglie defunta. Davvero lodevole!

Non vogliamo addentrarci poi nella moltitudine di squilibrati che si sottopongono a miriadi di interventi pur di assomigliare ai loro Idoli: Michael Jackson, Angiolina Jolie,Demi Moore. Ma anche Jessica Rabbit ( perché allora non il fratello Roger), Barbie e persino Briteney Spears (segno che proprio non c’è nessuna dignità!). Qualcuno ha persino speso tutti i suoi soldi per assomigliare ad un gatto, vincendo di rimando il premio come la donna più brutta del mondo.

Il caso più triste però spetta ad una ragazza coreana che, non potendosi permettere l’ennesimo lifting, ha iniziato ad iniettarsi dell’olio d’oliva al posto del botulino, tanto si dice spesso: “combatte gli inestetismi della pelle”.
Un po’ come quando, dopo la messa in onda della pubblicità, varie ragazze son finite in ospedale per assunzione orale del Tantum Rosa.

E per concludere una notizia che non c’entra nulla. In un comune sperduto di città laggiù, un sindaco gioca al superenalotto con i soldi pubblici. E se avete sgranato gli occhi pensando che non si possa fare sbagliate di grosso. Il suo intento è nobilissimo. In caso di vincita abolirebbe completamente le tasse comunali. Mica male!
Ma non diciamolo troppo in giro, Qualcuno potrebbe usarlo nella prossima campagna elettorale.

Annunci

Una risposta »

  1. E che dire quella milionaria che per compiacere il marito, appassionato di gatti, è ricorsa più e più volte al bisturi per assomigliare ai felini?
    Inutile dire che il risultato è stato penoso e lei è stata lasciata.
    Come si dice a Venezia, beco e bastonà (l’equivalente nostrano del “cornuto e mazziato”).
    L.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...